• Viaggi

    Budapest

    Budapest è una delle capitali europee che più mi ha sorpresa, un posto in cui spuntano attrazioni a ogni angolo, dai musei ai monumenti , dalla street art ai numerosi pub, Budapest vi colpirà sin da subito.
    Se questa è la vostra prima volta a Budapest, probabilmente non sapete da dove cominciare o cosa aspettarvi, prendete nota delle migliori cose da fare in questa bellissima città.

    IL PARLAMENTO

    Il Palazzo del Parlamento ungherese è il più grande Parlamento al mondo! Potrete osservarlo da molti punti della città.
    È davvero impressionante guardare da tutte le angolazioni della sua architettura neogotica.
    L’edificio ospita centinaia di uffici del parlamento, la biblioteca nazionale e alcune aree sono aperte alle visite guidate.
    I tour si svolgono ogni giorno in diverse lingue, potrai acquistare i biglietti sia in loco che online.


    Ti suggerisco di concederti il ​​tempo di vederlo dall’altra parte del Danubio per avere una visione più ampia (e maestosa) dell’edificio.

    BASTIONE DEI PESCATORI

    Prende il nome dal gruppo di pescatori che hanno difeso le mura della città durante il Medioevo, questo posto è uno dei migliori punti panoramici e le principali attrazioni di Budapest.


    Il luogo ha sette torri, come nelle sette tribù Magiare che fondarono l’Ungheria nell’895 d.C. Puoi entrare gratuitamente in queste torri, tranne una, la torre superiore.
    Puoi passare un po’ a passeggio per la zona, ti sorprenderà  da qualsiasi angolazione.


    CHIESA DI MATTIA

    Proprio di fronte al Bastione dei Pescatori si trova questa chiesa con architettura in stile neogotico. La storia della Chiesa di Mattia e le sue molteplici riforme servono come simbolo delle molte culture e imperi a cui ha assistito.

    Una caratteristica molto particolare di questa chiesa è che il tetto è coperto con le famose piastrelle di ceramica Zsolnay, rendendo l’edificio più colorato e accattivante.
    Anche la chiesa di Mattia è un museo e ospita concerti ogni venerdì sera a luglio e agosto.

    CASTELLO DI BUDA

    Il castello di Buda (ex palazzo reale) è un sito del patrimonio mondiale dell’Unesco con un’architettura impressionante e un’eredità storica. Situato nella parte superiore di Castle Hill, offre uno splendido belvedere su Pest.
    Nel 13 ° secolo, il Castello di Buda era la dimora della famiglia reale ungherese. Oggi il castello ospita la Galleria nazionale ungherese e il Museo di storia di Budapest.
    Puoi passeggiare per il castello e goderti la vista sul Danubio. Oppure, puoi fare una visita guidata di circa 2 ore all’interno dell’edificio.
    I giardini del castello sono aperti 24 ore su 24 e ospitano spesso dei festival, per i quali è necessario avere un biglietto.

    MONUMENTO ALLA LIBERTÀ

    Cammina verso la storica collina di Gellert. Questo è un altro posto fantastico da cui ammirare panorami super mentre apprendi il ricco passato di Budapest.


    Raggiungerai la Statua del monumento alla  Libertà. Questo è uno dei pochi monumenti comunisti che è stato mantenuto al suo posto dopo il passaggio alla democrazia. Fu costruito nel 1947 in commemorazione della liberazione sovietica dell’Ungheria dalle forze naziste durante la seconda guerra mondiale.
    Man mano che l’opinione pubblica nei confronti dei sovietici cambiava negli anni successivi, alcune parti del monumento furono danneggiate. L’iscrizione è stata modificata e ora ha lo scopo di onorare coloro che si sono sacrificati per l’indipendenza e la libertà dell’Ungheria (non più diretta ai sovietici).

    TERME SZÉCHENYI

    Uno dei più grandi complessi di bagni in Europa con 21 piscine e diversi servizi benessere.
    Ci sono molti grandi complessi a Budapest, da cui il soprannome di “Città delle Terme”, ma Széchenyi è probabilmente il più famoso per la sua architettura neo-barocca e neo-rinascimentale.
    Apre alle 6 del mattino, quindi avrai la possibilità di goderti le piscine con poche persone se vai al mattino presto. Controlla sul sito ufficiale per i loro servizi e tariffe.

    PIAZZA DEGLI EROI

    Questa è la piazza più grande di Budapest. Fu costruita nel 1896 in occasione dell’ anniversario della fondazione dello stato ungherese dalla conquista dei Magiari.
    La piazza ha un monumento iconico con i sette capi principali dei magiari, che guidavano il popolo ungherese dall’Asia centrale. La colonna centrale ha l’Arcangelo Gabriele che regge la corona ungherese, dietro ci sono statue di figure importanti nella storia ungherese.

    PONTE DELLE CATENE

    Il più famoso ponte che attraversa il Danubio a Budapest, senza dubbio uno dei simboli della città, noto anche come Ponte Szechenyi, dal nome del conte che ne volle la costruzione. Quando venne costruito fu considerato una meraviglia ingegneristica del mondo moderno.
    Vi consiglio di ammirarlo anche di sera quando è illuminato.

    BASILICA DI SANTO STEFANO

    La Basilica di Santo Stefano ha il titolo dell’edificio più alto di Budapest (è alta 96 metri).
    Puoi visitare l’interno della chiesa gratuitamente, e se ti va lasciare una donazione.

    Per visitare la cupola centrale si paga una piccola quota  ma ne vale la pena. Vai in cima per avere una splendida vista panoramica di Budapest.
    La Basilica è anche un luogo per concerti di musica classica e concerti d’organo. Di solito si svolgono all’interno dell’edificio, ma a volte anche su una parte della piazza esterna.

    SZIMPLA KERT

    Prendi in considerazione l’idea di andare in un ruin pub per terminare la tua visita nei migliori posti di Budapest. Di solito questi pub sono specializzati per il dopo cena a base di birra , ma alcuni offrono anche dei menù nazionali e internazionali
    Il più famoso è Szimpla Kert.
    Io ci sono andata durante in un giorno feriale e c’erano molte persone, ma non era affollato. Può essere piuttosto pieno se andate durante il fine settimana.
    I ruins pub di Budapest sono davvero unici. Questi erano edifici abbandonati della seconda guerra mondiale, che in seguito furono trasformati in bar o pub riuscendo a creare un ambiente informale per rilassarsi mentre ci si gode da bere in un’ atmosfera davvero unica.

  • Ricette

    Brioche vegana

    Se vi dicessi che questa treccia è:

    ▪️vegana

    ▪️senza uova

    ▪️senza lattosio

    ▪️soffice

    ▪️e sa davvero di Brioche!
    La vorreste la ricetta?
    Anche se avete risposto no, ve la lascio lo stesso 😝

    🍞

    Ingredienti

    150 ml di latte di soia

    300 g di farina

    20 g lievito

    40 g di zucchero di canna

    1/2 cucchiaino di sale

    70 gr di margarina

    Granella di zucchero

    Procedimento

    1.Riscalda il latte (deve essere tiepido) e uniscilo al lievito e ad 1 cucchiaino di zucchero, e attendi una decina di minuti affinché si attivi il lievito.

    2.Unisci la farina, lo zucchero rimasto e il sale in una ciotola abbastanza grande fai una fontana e versa al centro latte e lievito insieme alla margarina. Impasta tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

    3.Copri L’impasto con un canovaccio umido e lascia lievitare finché non raddoppia.

    4.Una volta lievitato dividi L’impasto in tre parti uguali crea dei filoni ed intrecciali.

    5.Metti la treccia in uno stampo da plum-cake e lascialo lievitare per circa 1 ora.

    6.Preriscalda il forno a 180 ° C spennella la treccia con del latte aggiungi la granella d zucchero e cuoci per 40 minuti.

    🍞

    ▪️puoi usare l’olio di cocco al posto della margarina

    ▪️puoi usare lo zucchero che preferisci

    Vegan brioche

    If I told you that this braid is:
    ▪️vegan
    ▪️without eggs
    ▪️ lactose free
    ▪️soffice
    ▪️e really knows about Brioche!

    Would you like the recipe? Even if you answered no I leave you the same😉

    🍞 Ingredients
    150 ml of soy milk
    300 g of flour
    20 g dry yeast
    40 g of cane sugar
    1/2 teaspoon of salt
    70 grams of margarine
    Grains of sugar

    Method

    1.Heat the milk (it must be warm) and add it to the yeast and 1 teaspoon of sugar, and wait about ten minutes for the yeast to activate.
    2.Combine the remaining flour, sugar and salt in a large bowl, make a fountain and pour milk and yeast together with the margarine in the center. Knead everything until a smooth and elastic dough is obtained.
    3.Discover the dough with a damp cloth and let it rise until it doubles.
    4.Once leavened divide The dough in three equal parts creates strands and intertwine.
    5.Put the braid in a plum-cake mold and let it rise for about 1 hour.
    6.Preheat the oven to 180 ° C, brush the braid with milk, add the granulated sugar and cook for 40 minutes.
    🍞
    ▪️You can use coconut oil instead of margarine
    ▪️You can use the sugar you prefer

  • Ricette

    Cioccolata calda ricetta

    ☕In una giornata fredda e piovosa non c’è nulla di più confortevole che rientrare in casa ed essere accolti dal tepore e dal profumo di una squisita tazza di cioccolata calda.
    ♥️Amo le cose fatte in casa, eppure per un lungo periodo la mia idea di cioccolata calda altro non era se non versare del latte caldo in una tazza e mescolarlo con le bustine di cioccolata😒🤨
    💡Poi un giorno arrivò l’illuminazione dal web e che fai non la provi?
    ❤️Mi piace avere cura delle persone che amo e stupirle con dolci attenzioni così ho fatto subito questo preparato per ottenere dell’ottima cioccolata calda vi lascio la ricetta facile facilissima 📑
    Spero l’apprezzerete anche voi 🙂
    🍫
    📝Ingredienti per 24 tazze:
    360 gr di cioccolato fondente
    170 gr. di cacao amaro
    60 gr. di zucchero di canna
    200 gr. di zucchero a velo
    60 gr. di fecola

    La preparazione è davvero molto semplice:
    -Tritate il cioccolato fondente in un mixer, continuate a tritare e mescolare unendo anche gli altri ingredienti fino ad ottenere una polvere.
    -Per donare un profumo ed un gusto più intenso potete aggiungere altri aromi come vaniglia, cannella, peperoncino, etc.
    -Conservate il prezioso preparato in un barattolo di vetro ermetico.

    -Per gustare una meravigliosa tazza di cioccolata calda versate 3 cucchiai del vostro magico preparato in una casseruola a fiamma bassa, aggiungendo lentamente 150 ml di latte fresco, mescolate di continuo per evitare che si formino grumi finchè non diventerà densa e vellutata.
    Ecco fatto! Ora accomodatevi sulla vostra poltrona preferita coperti con un bel plaid e godetevi questo caldo momento di piacere. 🙂
    .
    .
    .
    .

    Hot chocolate recipe

    On a cold and rainy day there is nothing more comfortable than returning home and being greeted by the warmth and scent of an exquisite cup of hot chocolate.
    ♥I love homemade things, yet for a long time my idea of ​​hot chocolate was nothing but pouring hot milk into a cup and mixing it with chocolate sachets
    💡Then one day lighting came from the web and you don’t try it?

    I like to take care of the people I love and amaze them with sweet attentions so I immediately made this preparation to obtain excellent hot chocolate.

    I leave the recipe easy for you 📑 I hope you will appreciate it too 🙂
    .
    🍫 Ingredients for 24 cups:
    360 grams of dark chocolate
    170 gr. of bitter cocoa
    60 gr. of cane sugar
    200 gr. of icing sugar
    60 gr. of starch

    The preparation is really very simple:

    -Chop the dark chocolate in a mixer, continue to chop and mix, adding the other ingredients to obtain a powder.
    -To give a more intense aroma and taste you can add other aromas such as vanilla, cinnamon, chilli, etc.
    -Keep the precious preparation in an airtight glass jar.
    🍫☕To enjoy a wonderful cup of hot chocolate pour 3 tablespoons of your magic prepared in a saucepan over low heat, slowly adding 150 ml of fresh milk, stir constantly to avoid lumps forming until it becomes thick and velvety. Done! Now sit back in your favorite armchair covered with a nice plaid and enjoy this warm moment of pleasure. 🙂

  • Viaggi

    Piazza della Signoria


    Firenze è uno dei maggiori centri artistici e culturali del mondo.
    Un primo giro in città, ti catapulterà indietro nel tempo, trasportandoti nel Rinascimento, mentre cammini tra edifici storici magnificamente conservati, architettonicamente perfetti e arte mozzafiato ad ogni angolo.

    Firenze è una città davvero piccola, non servono troppi mezzi per girarla, basta solo avere tanta voglia di muoversi.
    Camminando si ammirano tutti i monumenti principali


    La città è un labirinto di stradine, e offre tantissimo: musei di capolavori antichi e contemporanei, gallerie d’arte, palazzi storici , splendidi monumenti ma anche tanti piaceri della tavola.
    A Firenze si ha la sensazione che passato e presente si mescolano ovunque, alternandosi senza invadersi.
    La prima tappa del nostro giro fiorentino inizia a

    Piazza della Signoria

    fra le piazze più belle d’Italia ; si apre scenograficamente, occupando una vasta superficie squadrata.

    Piazza della Signoria è stata al centro della vita politica Fiorentina fin dal XIV secolo, ha visto susseguirsi numerosi eventi storici e grandi trionfi, come il ritorno dei Medici.
    Nel 400 vi fu organizzato il Falò delle Vanità promosso da Girolamo Savonarola, che fece bruciare nella piazza migliaia di oggetti da lui ritenuti “peccaminosi”, tra cui libri e dipinti 🙁 Solo un anno più tardi quest’ultimo fu accusato di eresia e bruciato sul rogo nella stessa Piazza della Signoria, come ricorda una targa in marmo posizionata di fronte alla fontana del Nettuno.

    Tutte le sculture presenti in Piazza della Signoria fanno riferimento agli avvenimenti politici e culturali di Firenze.

    Il David di Michelangelo


    Il David -l’originale potete ammirarlo nella Galleria dell’ Accademia- fu realizzato da Michelangelo e posizionato di fronte a Palazzo Vecchio a simboleggiare il potere della Repubblica fiorentina in contrasto con la tirannia dei Medici.


    Ercole e Caco di Bandinelli simboleggia invece il potere fisico della famiglia.

    La statua equestre del Duca Cosimo I di Giambologna è un elegante ritratto di un grande uomo, che riuscì a portare tutta la Toscana sotto il potere militare dei Medici.

    La statua equestre del Duca Cosimo I di Giambologna

    Fontana del Nettuno

    È una composizione scultorea che trovo molto coreografica, realizzata nel 500; al centro della fontana si staglia Nettuno , secondo alcuni critici una delle realizzazioni meno felici dell’ Ammannati ( sembra che l’artista nell’ esecuzione dell’ opera si sia ispirato ad un disegno di Leonado). E come già detto su ricorda le ambizioni marittime dei Medici .

    Loggia dei Lanzi

    La Loggia si compone di grandi arcate ed è una piccola galleria all’ aperto a destra di Palazzo Vecchio, disegnata dall’ Orcagna nel 1376, . Tra le opere poste sotto la Loggia si possono ammirare il Ratto delle Sabine del Giambologna 

    e la statua del Perseo con la testa di Medusa, opera di Benvenuto Cellini , un monito per coloro che si mettono contro i Medici (la Medusa rappresentava la repubblica).


    Perseo, di Benvenuto Cellini

    Hai consigli su cosa fare a Firenze? Condividili nei commenti qui sotto 👇🏼👇🏼